Collaboratori

    • 269N. Collaboratori

    • +7,1%Incremento collaboratori

    • 20,3%Quadri e dirigenti di genere femminile

    • 4,68Forbice retributiva

    • 43,2Ore medie di formazione per collaboratore

    • 187.239€ Investimento in formazione

1/7

1. Chi sono i collaboratori di Banca Etica

Le persone che lavorano in Banca Etica sono il "motore" del nostro progetto di finanza etica. Dalla Sede Centrale alle nostre filiali fino ai Banchieri Ambulanti, i nostri collaboratori permettono lo sviluppo della Banca e l’erogazione dei servizi a soci e clienti.


Nel 2015 il numero dei collaboratori di Banca Etica è aumentato da 251 a 269 (+7,1%):

  • 239 dipendenti (225 nel 2014)
  • 30 Banchieri Ambulanti (26 nel 2014)

[COLLABORATORI]_Composizione_delle_risorse_umane

Commenta >

2. Pari opportunità

Complessivamente i collaboratori di Banca Etica sono rappresentati al 57% da uomini e al 43% da donne. Tra i dipendenti vi è un sostanziale equilibrio di genere, mentre tra i Banchieri Ambulanti le le donne rappresentano solo il 23%.

[COLLABORATORI]_Totale_collaboratori_per_genere

Tra quadri e dirigenti la presenza femminile si attesta al 20,3% (+1,3% rispetto al 2014).
Il 85% delle 33 persone che godono di un contratto a part time sono donne; si è registrato un incremento del 5% di part time concessi a uomini rispetto all’anno precedente.

Commenta >

3. La formazione

La sfida di Banca Etica è quella di sviluppare un progetto coerente con i propri valori fondativi e allo stesso tempo capace di rispondere con prodotti e servizi efficienti alle esigenze di soci e clienti. Per questo ci impegniamo in percorsi formativi integrati, che considerino sia la componente tecnica che quella valoriale-culturale: tutti i corsi realizzati nel 2015 sono stati progettati con particolare attenzione a questo aspetto.
Le ore complessive di formazione erogata sono state 11.625, in calo di circa il 25% rispetto al 2014. Il calo è da imputarsi principalmente alla chiusura anticipata da parte del Fondo interprofessionale di riferimento (Fondo FBA) del bando per la formazione individuale. Questo ha fatto si che la Banca non sia riuscita ad accedere ai finanziamenti, scegliendo quindi di limitare la partecipazione ai corsi di formazione individuale rispetto all’anno 2014. Le ore medie di formazione per collaboratore ammontano a 43,2 (61,6 nel 2014).

[COLLABORATORI]_Ore_medie_di_formazione_per_collaboratore

L’investimento complessivo effettuato dalla Banca in attività formative è ammontato a 187.239 euro (-10% rispetto al 2014). La Banca nel corso del 2015 ha presentato un Piano formativo, finanziato dal Fondo FBA, che vedrà coinvolto il personale della Banca in corsi di formazione aziendale a cavallo tra il 2015 ed il 2016, con una richiesta di finanziamento pari a 150.000 euro.

[COLLABORATORI]_Investimento_in_formazione

Commenta >

4. Remunerazione e avanzamenti professionali

Fra i diversi principi declinati nel Codice Etico di Banca Etica vi è anche quello di sobrietà. Questo si riflette anche sulla politica retributiva e si traduce nell'impegno a contenere il divario tra la retribuzione più bassa e quella più alta, pur garantendo il rispetto dei livelli contrattuali e delle responsabilità relative alla posizione ricoperta e all'esperienza maturata.

Banca Etica fissa un limite ai compensi dei propri manager, stabilendo che lo stipendio del proprio Direttore Generale non possa essere superiore a 6 volte quello dell'impiegato con il livello di inquadramento più basso. Nel 2015 il rapporto tra la retribuzione massima e la retribuzione minima ammontava a 4,68. Il calcolo effettuato tiene conto delle seguenti voci retributive: stipendio, tredicesima, una tantum e T.F.R.

Andamento della forbice retributiva
20142015
Andamento della forbice retributiva5,284,68

Si registra una riduzione della forbice retributiva, che nel 2014 ammontava a 5,28, in quanto al nuovo Direttore Generale non è stato erogato il premio aziendale relativo all'esercizio 2014, essendo stato assunto solo nel mese di giugno 2015.

Commenta >

5. Qualità del lavoro

La centralità della persona è uno dei principi ispiratori di Banca Etica. Per questo cerchiamo di favorire la conciliazione fra i tempi di vita e i tempi di lavoro, prestando attenzione alle esigenze personali e ad un corretto ed efficiente funzionamento dell'organizzazione.
Per garantire ai lavoratori un luogo di lavoro sicuro e salubre e che ne favorisca il benessere psico-fisico abbiamo inoltre sviluppato un Sistema di Prevenzione e Protezione.

Conciliazione tempi di vita e di lavoro

Nell’ottica di promuovere e favorire la conciliazione fra tempi di vita e tempi di lavoro, prestando attenzione alle esigenze personali e ad un corretto ed efficiente funzionamento dell’organizzazione, Banca Etica ha previsto:

  • l’applicazione di tutte le tipologie di part-time (orizzontale, verticale, misto), di cui a fine 2015 usufruiscono 33 dipendenti (13,8%), in aumento rispetto ai 31 dell’anno precedente;
  • la possibilità, per i dipendenti full time di distribuire l’orario lavorativo in modo non standard, di cui a fine 2015 beneficiano 27 persone (medesimo dato dell’anno precedente).

Si precisa che tutte le domande presentate nel corso del 2015 relative a rinnovi o nuove richieste di riduzione o personalizzazione dell’orario di lavoro sono state accolte. Inoltre nel corso dell’anno 3 dipendenti hanno usufruito di un periodo di aspettativa non retribuita.

[COLLABORATORI]_Contratti_part-time

Commenta >

6. La valutazione dei collaboratori

Il 2015 ha visto un particolare focus sulla definizione del nuovo sistema di valutazione in termini di obiettivi, contenuti e procedura informatica. L’obiettivo è stato quello di dotarsi di un processo di valutazione orientato a valorizzare i lavoratori di Banca Etica, che li accompagni nella loro crescita professionale in un’ottica di miglioramento continuo; allo stesso tempo il sistema di valutazione potrà favorire lo sviluppo della Banca.
Nel gennaio 2015 è stato avviato il percorso con un’apposita commissione di lavoro interna che ha coinvolto circa 10 lavoratori e che ha portato a definire le 5 schede base per la valutazione dei responsabili (di Sede e di rete), dei collaboratori (di Sede e di rete) e dei Banchieri Ambulanti.

Commenta >

7. Relazioni industriali e attività sindacale

Personale iscritto al sindacato

Il 71% dei dipendenti è iscritto a una sigla sindacale: il dato è in leggera diminuzione rispetto al 2014.

[COLLABORATORI]_DIPENDENTI_IN_ITALIA_ISCRITTI_AL_SINDACATO

Commenta >

Diventa collaboratore

Vuoi lavorare con noi? Verifica le posizioni aperte e invia la tua candidatura. Clicca qui.